Archivi della categoria: Il pensiero del mese

46° GIORNATA PER LA VITA

4 FEBBRAIO 2024

Pubblichiamo il Messaggio che il Consiglio Episcopale Permanente della CEI sul tema «La forza della vita ci sorprende. “Quale vantaggio c’è che l’uomo guadagni il mondo intero e perda la sua vita?” (Mc 8,36)».   1. Molte, troppe “vite negate” Sono numerose le circostanze in cui si è incapaci di riconoscere il valore della vita tanto che, per tutta una serie di ragioni, si decide … Continua a leggere »

condividi su

S. Natale 2023

Buon Natale

…E ogni volta che diceva “Bambino di Betlemme” o “Gesù”, Francesco passava la lingua sulle labbra, quasi a gustare e trattenere tutta la dolcezza di quelle parole. (FF 470 86)   Ad 800 anni di distanza, queste parole ci sembrano tanto opportune per vivere il Natale. Esse descrivono il poverello d’Assisi durante la Messa celebrata nella santa notte di 800 anni, quando Francesco d’Assisi realizzò … Continua a leggere »

condividi su

ANALISI. L'effetto delle nuove tecnologie sull'apprendimento solleva molte preoccupazioni

Le macchine imitano il cervello? Noi umani perdiamo la creatività

di Barbara Uglietti da AVVENIRE di sabato 16 settembre 2023

Farle domande è quasi impossibile: le anticipa tutte. Aggancia lo sguardo a una mezza parola – in effetti bastano una sillaba, una pausa, un riposizionamento dell’interlocutore sulla poltrona sistemata di fronte alla sua – e intuisce, elabora, risponde.

condividi su

ANALISI Un’emergenza che riguarda i giovanissimi ma anche gli adulti

Così il consumo di pornografia guasta le relazioni e l’amore

di Mariolina Ceriotti Migliarese da Avvenire di mercoledì 13 settembre 2023

L’abitudine di guardare online video con scene di sesso esplicito o estremo non coinvolge solo il protagonista, ma ha effetti sulla vita affettiva e può alterare i rapporti con gli altri

condividi su

IL GIOCO DEI BAMBINI “SANA PERDITA DI TEMPO”

di Mariolina Ceriotti Migliarese da AVVENIRE domenica 2 ottobre 2022

Con la ripresa scolastica, i genitori si affannano alla ricerca di proposte per tenere i figli impegnati dopo il tempo-scuola: corsi di lingue e di teatro, attività sportive e musicali, danza, informatica. L’offerta è amplissima, interessante, stimolante, e va incontro alla necessità dei genitori che lavorano: sapere che i loro figli non rimarranno a casa ad annoiarsi e che non si incolleranno al computer o … Continua a leggere »

condividi su

LA FONTE DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE INCORPORA UN SERIO PROBLEMA ETICO

di Paolo Benanti da Avvenire 6 maggio 2023

ANALISI Un’inchiesta giornalistica illustra le possibili derive dovute alla composizione dei «dataset» di informazioni. Si chiama «C4» ed è il colossale campione di dati e pagine web all’origine dei sempre più evoluti sistemi di AI. Rischi per la democrazia ma anche di una colonizzazione culturale Il termine C4 farà pensare a molti, vista la notorietà acquisita tra film e videogiochi, all’esplosivo al plastico. In realtà … Continua a leggere »

condividi su

CIBO, COME SPIEGARE AI RAGAZZI CHE LO SPRECO E’ INGIUSTO E FA MALE

di Fulvio Fulvi da Avvenire NOI in famiglia 4 giugno 2023

Urgente cambiare le abitudini che non rispettano il valore economico e simbolico degli alimenti. Gli ultimi dati più confortanti. Sarà per il cambiamento del clima o la perdita delle risparmiose abitudini di una volta ma di sicuro nella tendenza, diffusa anche tra gli italiani, allo spreco del cibo c’entrano il consumismo sfrenato, proprio del mondo occidentale, i ritmi impossibili che scandiscono le nostre giornate di … Continua a leggere »

condividi su

Catechesi sul Discernimento. 14. L’accompagnamento spirituale

UDIENZA GENERALE di PAPA FRANCESCO Aula Paolo Sesto, Mercoledì, 4 gennaio 2023

Cari fratelli e sorelle, buongiorno! Prima di iniziare questa catechesi vorrei che ci unissimo a quanti, qui accanto, stanno rendendo omaggio a Benedetto XVI e rivolgere il mio pensiero a lui, che è stato un grande maestro di catechesi. Il suo pensiero acuto e garbato non è stato autoreferenziale, ma ecclesiale, perché sempre ha voluto accompagnarci all’incontro con Gesù. Gesù, il Crocifisso risorto, il Vivente … Continua a leggere »

condividi su

Catechesi sul Discernimento 13

UDIENZA GENERALE di PAPA FRANCESCO Aula Paolo Sesto, Mercoledì, 22 dicembre 2022

Cari fratelli e sorelle, buongiorno e benvenuti! Continuiamo – stanno finendo – le catechesi sul discernimento, e chi ha seguito finora queste catechesi potrebbe forse pensare: ma che pratica complicata è discernere! In realtà, è la vita ad essere complicata e, se non impariamo a leggerla, complicata com’è, rischiamo di sprecarla, portandola avanti con espedienti che finiscono per avvilirci. Nel nostro primo incontro avevamo visto … Continua a leggere »

condividi su

Catechesi sul Discernimento. 12. La vigilanza

UDIENZA GENERALE di PAPA FRANCESCO Aula Paolo Sesto, Mercoledì, 14 dicembre 2022

Cari fratelli e sorelle, buongiorno! Entriamo ormai nella fase finale di questo percorso di catechesi sul discernimento. Siamo partiti dall’esempio di Sant’Ignazio di Loyola; abbiamo poi considerato gli elementi del discernimento – cioè la preghiera, il conoscere sé stessi, il desiderio e il “libro della vita” –; ci siamo soffermati sulla desolazione e la consolazione, che ne formano la “materia”; e quindi siamo giunti alla … Continua a leggere »

condividi su

CATECHESI SUL DISCERNIMENTO: 9 LA CONSOLAZIONE

PAPA FRANCESCO UDIENZA GENERALE Piazza San Pietro, 23 novembre 2022

Cari fratelli e sorelle, buongiorno! Continuiamo le catechesi sul discernimento dello spirito: come discernere quello che succede nel nostro cuore, nella nostra anima. E dopo aver considerato alcuni aspetti della desolazione – quel buio dell’anima – parliamo oggi della consolazione, che sarebbe la luce dell’anima, e che è un altro elemento importante per il discernimento, e da non dare per scontato, perché può prestarsi a … Continua a leggere »

condividi su

GENITORI TESTIMONI DI GIOIA IL “SI” VENGA PRIMA DEL “NO”

di Cecilia Pirrone da Avvenire Noi in famiglia domenica 12 marzo 2023

Impara l’arte di elogiare. Sottolineare sempre quello che non va potrebbe far credere ai piccoli che solo i loro errori sono interessanti ai nostri occhi «Io non ne posso più, non ne posso più, non ne posso più! Io mi sento solo in mezzo a tanti soli. E perché? Perché la storia vampira degli adulti ha trasformato la mia scuola in verificatoio e gli affetti in cactus, a cui … Continua a leggere »

condividi su