In principio – Motus Terrae

Rassegna di musica sacra – VI edizione

Dal 12 al 30 settembre 2022 si terrà la sesta edizione di In Principio, la rassegna di musica sacra realizzata dall’Orchestra di Padova e del Veneto in collaborazione con l’Ufficio per la Liturgia della Diocesi di Padova, le parrocchie del centro storico, il patrocinio del Comune di Padova, la media partnership del settimanale diocesano La Difesa del popolo, e con il sostegno della Fondazione Cariparo. All’interno dei cinque appuntamenti proposti figura la tradizionale messa in ricordo dei musicisti e di tutti gli artisti padovani defunti, accompagnata dal grande repertorio sacro di Mozart, la possibilità di ascolto e approfondimento musicale ispirate a particolari temi della fede cristiana all’interno di nuovi spazi esecutivi.

In Principio avrà inizio lunedì 12 settembre alle ore 20.45 in Basilica Cattedrale a Padova con un particolare ritratto in musica di Lorenzo Perosi condotto da don Paolo Padrini in occasione dei 150 anni della nascita del compositore italiano. Già maestro di cappella nella basilica di San Marco di Venezia e direttore perpetuo aggiunto della Cappella musicale pontificia Sistina, la musica di Perosi sarà affidata all’Orchestra di Padova e del Veneto e al Coro Città di Piazzola sul Brenta, diretto da Paolo Piana, con il soprano Ljuba Bergamelli nella veste di solista per la direzione diMarcello Bufalini.

Venerdì 16 settembre alle ore 19.00 alla chiesa di San Benedetto abate le comunità parrocchiali del centro storico di Padova, com’è ormai tradizione, ricordano i musicisti e gli artisti padovani defunti nella celebrazione eucaristica presieduta da mons. Giuliano Zatti, vicario generale della Diocesi di Padova, con l’esecuzione dalla Messa per soli, coro e orchestra K 427 di Mozart, tra i massimi capolavori dell’arte sacra del compositore austriaco, rimasta incompiuta. OPV e il Coro Iris Ensemble, diretto da Marina Malavasi, si uniranno ai soprani Nina Solodovnikova e Paola Leoci, il tenore Giuseppe Di Giacinto e il basso Giacomo Nanni, per la direzione di Luca Guglielmi.

Mercoledì 21 settembre alle ore 20.45 in sala Petrarca della Multisala Pio X, In Principio spazierà tra i generi più diversi con Dulcedo et spes di Tony Pagliuca, storico componente e tastierista del gruppo Le Orme, tra i principali esponenti del rock progressive italiano a cavallo tra gli anni Sessanta e i primi anni Novanta.

Venerdì 23 settembre alle ore 20.45 in basilica di Santa Maria del Carmine, la rassegna proseguirà con la versione originale per orchestra de Le sette ultime parole del nostro Redentore sulla croce Hob.XX:1 di Haydn. Capolavoro del padre del classicismo musicale, l’affascinante meditazione sulle ultime frasi pronunciate da Cristo sulla croce vedrà alla direzione di OPV Filippo Maria Bressan.

La rassegna si concluderà venerdì 30 settembre alle ore 20.45 al Teatro del Seminario Maggiore con un raro ritratto in musica di Giulio Radino, compositore padovano della seconda metà del Cinquecento – il padre è stato organista nella cappella di Sant’Antonio – la cui opera rappresenta un’interessante testimonianza dell’influsso dei Gabrieli a Venezia. L’Orchestra di Padova e del Veneto si unirà all’ensemble vocale La stagione armonica diretto da Sergio Balestracci, specialista del repertorio antico.

Per gli appuntamenti del 21 e 30 settembre: biglietto intero € 15,00, ridotto € 10,00 (under 18 e over 65) + diritto di prevendita.
Biglietti disponibili online su www.opvorchestra.it e presso Gabbia Dischi (via Dante 8, Padova)

Gli appuntamenti del 12, 16 e 23 settembre sono a ingresso libero e gratuito.

Per informazioni: 049 656848 – 656626