Videomessaggio del vescovo Claudio ai catecumeni

Tra i tanti “rinvii” di questo tempo particolare, c’è anche l’impossibilità per i catecumeni di ricevere i sacramenti dell’Iniziazione cristiana durante la Veglia Pasquale (battesimo, cresima, eucaristia). Quest’anno sarebbero stati 29 adulti e 35 ragazzi. Per loro non è stato possibile vivere il rito di elezione (durante la prima domenica di Quaresima), né gli altri riti preparatori. Ora dovranno attendere ancora un po’ (secondo le indicazioni CEI: presumibilmente la Veglia di Pentecoste per i catecumeni adulti, mentre i catecumeni ragazzi vivranno questo momento insieme ai coetanei che stanno completando il cammino di iniziazione cristiana) come da disposizioni inviate ai parroci.

Il vescovo Claudio ha desiderato inviare un videomessaggio per far sentire la sua vicinanza, il dispiacere per questo “ritardo”, ma trasmettendo anche messaggi di speranza, attraverso tre immagini: la lavanda dei piedi (perché Gesù anche oggi continua a lavare i piedi); Gesù pastore (con l’augurio che i catecumeni si sentano accompagnati e sostenuti sulle spalle o in braccio da Gesù anche in questo tempo di attesa); il volto di Cristo (perché i catecumeni anche in questo tempo di attesa prolungata, continuino a guardare al suo volto, traendone forza in questo cammino che ancora c’è davanti).

E infine l’augurio di essere forti in questa attesa.