Giornata mondiale del migrante e del rifugiato

Domenica 14 gennaio 2018

Domenica 14 gennaio 2018 la Chiesa universale celebra la 104a giornata mondiale del migrante e del rifugiato. Il tema del messaggio di papa Francesco per questa giornata è Accogliere, proteggere, promuovere e integrare i migranti e i rifugiati.

«Ogni forestiero che bussa alla nostra porta è un’occasione di incontro con Gesù Cristo, il quale si identifica con lo straniero accolto o rifiutato di ogni epoca (cfr Mt 25,35.43)» ricorda papa Francesco nel messaggio.

«Il Signore – prosegue – affida all’amore materno della Chiesa ogni essere umano costretto a lasciare la propria patria alla ricerca di un futuro migliore. Tale sollecitudine deve esprimersi concretamente in ogni tappa dell’esperienza migratoria: dalla partenza al viaggio, dall’arrivo al ritorno. È una grande responsabilità che la Chiesa intende condividere con tutti i credenti e gli uomini e le donne di buona volontà, i quali sono chiamati a rispondere alle numerose sfide poste dalle migrazioni contemporanee con generosità, alacrità, saggezza e lungimiranza, ciascuno secondo le proprie possibilità. Al riguardo, desidero riaffermare chela nostra comune risposta si potrebbe articolare attorno a quattro verbi fondati sui principi della dottrina della Chiesa: accogliere, proteggere, promuovere e integrare”».

«La Giornata mondiale del migrante e del rifugiato – spiega don Elia Ferro, delegato diocesano per la Pastorale dei Migranti in una riflessione pubblicata sul settimanale diocesano La Difesa del popolo di domenica 7 gennaio – dovrebbe aiutare tutte le comunità ad acquistare una sensibilità particolare sull’argomento, ad avere informazioni, suggerimenti e idee per la riflessione, a documentari sulle comunità presenti sul territorio diocesano».

Anche in questa ottica si collocano le celebrazioni che le comunità cattoliche di altra madrelingua vivranno insieme alle comunità parrocchiali, in occasione della Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato:

– la comunità africana anglofona, alle ore 12, nella chiesa di San Pio X a Padova;

– la comunità africana francofona, alle ore 10, nella chiesa di Vigonovo (Ve);

– la comunità ucraina, alle ore 10.30, nella chiesa di Sant’Agostino di Albignasego (Pd);

– la comunità filippina, alle ore 16, nella chiesa della Natività a Padova;

– la comunità rumena di rito latino, alle ore 10.30, al Tempio della Pace a Padova.

Mentre la comunità indiana anticipa la celebrazione a sabato 13 gennaio 2018, alle ore 19 nella chiesa di San Giacomo di Albignasego (Pd).

 

fonte: ufficio stampa diocesi di Padova