Il coniglio Cilindro e la spada nella roccia

Domenica 12 marzo al teatro Esperia

12-03 Il coniglio Cilindro... da sin. Caramella e Polpetta

Domenica 12 marzo alle 16 al teatro Esperia, in via Chiesanuova 90, penultimo appuntamento per la rassegna Una Fetta di Teatro con lo spettacolo “IL CONIGLIO CILINDRO E LA SPADA NELLA ROCCIA”, regia di Davide Stefanato, portato in scena dalla compagnia Gli Alcuni.

Una Fetta di Teatro è la rassegna organizzata dal Circuito Teatri e Città, con la direzione artistica de Gli Alcuni  e con il patrocinio e sostegno del Comune di Padova, assessorato alla Cultura.

La compagnia teatrale Gli Alcuni con la simpatica coppia formata da Polpetta e Caramella (le attrici Laura Feltrin e Margherita Re) presenta lo spettacolo “IL CONIGLIO CILINDRO E LA SPADA NELLA ROCCIA”, per la regia di Davide Stefanato. Una divertente rilettura di una delle più famose leggende epico-cavalleresche che suggestionerà i bambini tra storia e magia, e nello stesso tempo consentirà loro di vivere  un’avventura coinvolgente che vede in azione anche Maga Cornacchia.

LO SPETTACOLO La storia della “Spada nella roccia” viene reinterpretata da Polpetta e Caramella, insieme ai Cuccioli. Le due attrici stanno raccontando ai bambini la famosa fiaba, quando a un certo punto fanno irruzione in scena i sei Cuccioli, che decidono di reinterpretarla a modo loro.

Il coniglio Cilindro, essendo azzurro, vuole fare il re, cioè Artù: i suoi piani sono però rovinati ben presto da una cattivissima Maga del Cappello, che ruba la spada e – non contenta! – ruba anche la roccia in cui era conficcata. Per fortuna interviene Mago Merlino che aiuterà Cilindro-Artù e gli altri Cuccioli, e ovviamente anche i bambini in sala, nella ricerca degli indizi disseminati per ogni dove, che consentiranno di ritrovare la roccia e la spada rubata. Nello spettacolo c’è tanta musica e belle canzoni da ripetere insieme, e non mancano divertenti battibecchi tra le due protagoniste: Caramella, che si contraddistingu per la sua simpatica goffaggine, e Polpetta, che non lesina rimproveri nei suoi confronti e anche nei confronti dei Cuccioli, quando le sembra che non stiano rigando dritto.

La partecipazione è un punto fondamentale di tutti gli allestimenti teatrali de Gli Alcuni ed è diventato una sorta di “marchio di fabbrica” che permette ai giovani spettatori di vivere il teatro come un’esperienza tutt’altro che passiva e, anzi, incredibilmente coinvolgente.

  • Biglietto d’ingresso 5 euro | La biglietteria apre un’ora prima dell’inizio della rappresentazione | Per informazioni: http://www.spazioalteatro.it/padova
  • Presentando il biglietto di Una fetta di teatro è possibile partecipare gratuitamente a uno dei percorsi del Parco degli Alberi Parlanti a Treviso – parcodeglialberiparlanti.it

La rassegna Una Fetta di Teatro si conclude domenica 19 marzo con lo spettacolo Ofelia e le ombre magiche”, messo in scena da A.Artisti Associati.

Le rassegne godono del patrocinio del MIBACT e del patrocinio e sostegno dell’assessorato alla Cultura  del Comune di Padova. L’organizzazione degli spettacoli è stata resa possibile grazie alla disponibilità del Servizio assistenza sale-Acec della Diocesi, dei parroci gestori delle sale e dei loro collaboratori, al supporto di Gruppo Alcuni e del Parco degli Alberi Parlanti.