Archivio: News

TAG

Veglia per mons. Luigi Padovese

In comunione con la Chiesa di Turchia e con le comunità cristiane di Iskenderun, di Antiochia e delle altre comunità del Vicariato dell’Anatolia, il vescovo mons. Antonio Mattiazzo guida una veglia di preghiera in memoria di mons. Luigi Padovese, martedì 15 giugno, alle 20.45, nella chiesa di Santa Maria in Vanzo in Seminario a Padova.

Messaggio del vescovo Antonio per la festa di sant'Antonio

Come da tradizione consolidata il vescovo Antonio Mattiazzo, in occasione della festa di Sant’Antonio, patrono di Padova (13 giugno), invia alla città un messaggio, che quest’anno ha come titolo “LA LINFA DEL VANGELO PER UNA RINNOVATA VITA CITTADINA”, che è pubblicato anche sul numero di domenica 13 giugno della Difesa del popolo. Un invito, già dal titolo, a rinnovare la radici della propria fede anche in funzione di una vita sociale e civile rivolta al bene comune, sulle orme e sul modello di quell’Antonio che ottocento anni fa scosse le coscienze e ancora oggi attrae le folle, come ha dimostrato la recente ostensione straordinaria delle reliquie.

Dieci nuovi preti

Sabato 5 giugno in Cattedrale, alle ore 17, il vescovo di Padova, mons. Antonio Mattiazzo ha ordinato dieci nuovi presbiteri per la Diocesi di Padova. Gli ordinandi, sono: Michele Bagatella; Samuele Berton; Lorenzo Celi; Loris Gasparella; Jean De Dieu Harelimana; Giovanni Molon; Vittorio Pistore; Marco Trolese; Ulisse Zaggia; Benedetto Zampieri.

Ucciso in Turchia mons. Luigi Padovese

Poche righe di agenzia, per ora, a commento di una notizia che ha lasciato ammutoliti e addolorati: mons. Luigi Padovese, 63 anni, vicario apostolico per l’Anatolia, è stato ucciso oggi, giovedì 3 giugno, a Iskenderun, in Turchia. Il vescovo Padovese era molto conosciuto e stimato nella nostra Diocesi.

Aquileia 2012: la fede oggi nel Triveneto

I vescovi del Triveneto, riuniti a Zelarino, hanno affidato a mons. Antonio Mattiazzo, vescovo di Padova e a mons. Lucio Soravito De Franceschi, vescovo di Adria-Rovigo, l'organizzazione del 2° convegno delle Chiese del Nordest in programma ad Aquilea da venerdì 13 a domenica 15 aprile 2012. Il convegno si terrà a distanza di 12 anni dal primo grande incontro ecclesiale delle Chiese del Nordest, avvenuto nel 1990, sempre ad Aquileia.

Gregorio Barbarigo: santo da 50 anni

Fu papa Giovanni XXIII prima a volere e poi a celebrare la canonizzazione del beato Gregorio Barbarigo il 26 maggio 1960. Esattamente cinquant’anni fa. E domani, mercoledì 26 maggio, alle ore 19, nella chiesa del seminario Maggiore a Padova, in via del Seminario 29, sarà mons. Danilo Serena a presiedere una celebrazione eucaristica per ricordare il santo, che del seminario diocesano fu il fondatore. Gregorio Barbarigo fu vescovo di Padova dal 1664 al 1697 e molte sono le opere legate al suo ministero episcopale e altrettanto numerose le tracce della sua presenza

Ricordando mons. Luigi Sartori

Un momento di riflessione e un tempo di testimonianza. È questa la proposta di Facoltà Teologica del Triveneto, Commissione ecumenica diocesana e Istituto di Cultura Cimbra di Roana (Vi), che hanno organizzato per domani, mercoledì 26 maggio, un doppio appuntamento In ricordo di mons. Luigi Sartori, il teologo ecumenista mancato il 2 maggio 2007.

Festa della missione

“Come gufi nella notte. Per vedere oltre ogni oscurità” è il tema della Festa della missione 2010 che si svolgerà domenica 30 maggio, all’Opera della Provvidenza Sant’Antonio di Sarmeola. La festa è l’annuale e atteso ritrovo per missionari, familiari, collaboratori, amici, animatori della pastorale missionaria, che si pone come un’opportunità di saluto, incontro, scambio reciproco e un momento per rinsaldare fiducia, forza, speranza tra persone che condividono lo stesso sogno.

44a Giornata mondiale delle comunicazioni sociali

Cari fratelli e sorelle, il tema della prossima Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali – “Il sacerdote e la pastorale nel mondo digitale: i nuovi media al servizio della Parola” –, si inserisce felicemente nel cammino dell’Anno sacerdotale, e pone in primo piano la riflessione su un ambito pastorale vasto e delicato come quello della comunicazione e del mondo digitale, nel quale vengono offerte al Sacerdote nuove possibilità di esercitare il proprio servizio alla Parola e della Parola.